Polisportiva Madignanese

Cerca

Webmaster

Trovaci su Facebook

Contenuto

Commenti inviati

Da: KATHY PITTON
Data: 10/12/2009 18:04:10

Commento:

8° Rally delle Madonnine ………..Madonnina che Rally direi io! Sei del mattino e sveglia che suona, colazione mezza addormentata, Valchiria in macchina, scarpette al seguito, felpotta calda che fa freddo e via alla volta di Madignano, Cremona. Il navigatore mi manda a far strade secondarie, buio pesto e nessuno in giro a quest’ora, certo è domenica mattina e visto la giornata piovosa di ieri tanti se ne staranno al caldo del loro letto sotto le coperte; c’è mancato poco che lo facessi anche io ma poi no! Non se ne parla, a casa una domenica sul divano…. e se poi mi stufo? Poco dopo Orzinuovi mi accoglie la nebbia, una bruma sottile che nasconde il terreno e le piante ed è cosi strano, fino a pochi giorni fa ce ne andavamo in giro a mezze maniche ed in bici faceva caldo, ora ho voglia di arrotolarmi in una coperta e stare al caldo; certo l’autunno è già iniziato, i colori che si vedono girando in bicicletta ce lo ricordano, ma il tepore del sole è cosi piacevole che il solo pensiero di un altro lungo inverno mi rattrista un po’….pero si va a correre con le ciaspole e, anche se non come la bike, mi piace ugualmente. Arrivo al centro di questo paesino della bassa alle otto e già c’è movimento in giro, un the caldo al bar del centro sportivo e via al ritiro pettorale, il 31 mi aspetta per essere attaccato a Valchiria. Neppure il tempo di voltarmi che mi chiamano per nome, ho regolarmente pagato l’iscrizione ma, a quanto pare, non lo dovevo fare e gli organizzatori mi ridanno l’importo versato, grazie ragazzi! Torno alla macchina, qualche faccia nota in giro, Fappani, Pasquali, Catina…. quelli che volano insomma; preparo la mia bici, finisco la vestizione del biker domenicale e due pedalate per scaldarmi, ho perfino messo l’olio riscaldante ed i manicotti, frizzantina quest’aria mattutina di pianura. Incontro Anna, campionessa provinciale cremonese, le solite chiacchiere del pre gara ed in un attimo è ora di partire: tre giri da 13 chilometri, in preventivo due per me ma bisogna fare sempre i conti con l’oste ( ed in questo caso con le radici del single track nel bosco). Pronti via! Parto piano per scaldare l’ambaradan, strada bianca, fettuccia nel campo a delimitare il giro di lancio, mi concentro abbastanza bene per capire quale sia il ritmo di gara da prendere e via in mezzo ai campi della bassa; mi piace questo percorso e non è vero che le gare di pianura non sono belle, sono diverse questo si, ma comunque piacevoli; si vedono tanti posti diversi senza l’affanno del dover spingere sui pedali al massimo per salire le ripide strade del nord della mia provincia bresciana, un pedalare più “tranquillo” ed anche se raggiungo una velocità di crociera decente non resto senza fiato e posso guardarmi in giro. Mi piacciono i passaggi lungo il fiume e le strade bianche che passano accanto alle cascine hanno quel fascino che ricorda tanto le storie raccontate da Guareschi, quegli spaccati di Italia che sembrano cosi lontane dalla frenesia delle città, le macchine, le moto, il cartellino da timbrare…..una bolla temporale in cui ritrovo tranquillità, un po’ come vivo la mia mtb. Inizia il sentiero nel bosco e ricordo perfettamente le parole di Graziano Cantoni ala partenza, quei due pezzi di radice che affiorano dal sentiero; mi ricordavo le parole ma mica mi sono ricordata di rallentare però! A rallentatore sicuramente finisco su Candid Camera. La sequenza fotografica fatta dal fotografo presente è da premio, quattro scatti che immortalano il mio ribaltamento in avanti con bike al seguito, un mezzo carpiato con avvitamento, sempre con la bici attaccata ai piedi e l’atterraggio sul ginocchio sinistro con urlo incorporato che se mi hanno sentito le mucche delle stalle vicine non fanno il latte per una settimana! Che male, madonnina che male, che maleeeeeeeee! Per onor di firma ho finito il giro, sosta ghiaccio dalla croce rossa lungo il percorso, altra pedalata piano piano e mi fermo anche a chiedere ad un ragazzo fermo lungo la strada se ha bisogno di aiuto ma ha rotto la catena e non ce nulla da fare se non ne hai una di ricambio. Al traguardo esco un po’ a testa bassa dal percorso con Alfio Montagnoli che mi accompagna con le sue parole; altra sosta ghiaccio dalla Croce Rossa, lavo la bici e zoppicando mi avvicino alla macchina; ci si sente sempre un poco sconfitti ed anche se sentivo una fitta costante ed il livido piano piano colorarmi la pelle ho sinceramente pensato che un altro giro potevo farlo…. cosi poi me ne stavo una settimana a casa col ginocchio sotto ghiaccio e ferma sul divano, proprio quello che non amo fare, pazienza. Doccia in solitaria con gradevolissima acqua calda, un mega ristoro offerto dai ragazzi del gruppo sportivo locale, aspetto che tutti arrivino al traguardo ed un occhiata alle classifiche la do ugualmente anche se so benissimo di non esserci………solo nella classifica però! Anche se non risulto nella lista finale dei classificati anche oggi ho preso parte ad un evento sportivo e sono stata in un posto diverso da quanti già conosco; ho potuto scoprire un pezzo di Lombardia dove è bello pedalare in riva al fiume ed ho imparato che si chiama Rally delle Madonnine per le tantissime icone sacre disseminate lungo il percorso. Tra qualche giorno sarò di nuovo in sella alla mia Valchiria e deciderò dove andare a pedalare la prossima volta. Kathy Pitton

Da: Webmaster
Data: 10/12/2009 17:16:15

Commento:

Abbiamo incorporato un video tratto da YouTube (preparato da Tagracer) con i passaggi sul traguardo. Vediamo se qualcuno si riconosce? Accedi alla pagina con il video

Da: santino
Data: 10/12/2009 10:11:35

Commento:

Ho sparati si una cartuccia a manetta il primo giro , ma non ho capito perchè , al via eravamo tutti li ... ero proprio attaccato ai primi da dopo la prima curva non ho piu visto nessuno... avrò sbagliato strada ? Per zaini ... voto 10 x l'impegno , voto 3 per la ruota , voto 5 per il risultato.

Da: Madignano 2009: le pagelle/3
Data: 10/12/2009 09:38:36

Commento:

Madignano 2009: le pagelle/3 Raffa. Onesto lavoratore, padre di due figli, torna alle gare dopo due anni nei quali non ha letteralmente toccato la bici. Umile, con una ruota anteriore del peso di 2.5kg, si presenta al via della Pedalata ecologica. Rischia di vincerla, mette nel mirino anche i golden boys Rupert e Tino. L'appuntamento è solo rinviato di un pò. VOTO 9

Da: Madignano 2009: le pagelle/2
Data: 10/12/2009 09:37:19

Commento:

Madignano 2009: le pagelle/2 Tino. Tutti quegli allenamenti, quelle sigarette non fumate, le 24ore, le granfondo, la maglia rosa. Spara la sua speranzosa cartuccia in un primo giro velocissimo ma l'illusione dura poco e finisce col sentire il fiato sul collo dei suoi rivali di sempre che lo braccano da vicino. Dichiarerà di "avere pochi km nelle gambe". No comment, VOTO 4

Da: Madignano 2009: le pagelle
Data: 10/12/2009 09:35:56

Commento:

Madignano 2009: le pagelle/1 Rupert. Ovvero le corse viste da dietro. Solo al termine del primo giro c'è il cambio di marcia (almeno questo è quanto lui ha dichiarato). Ma prima di passare sotto lo striscione rischia di venir risucchiato nel baratro della pedalata ecologica. L'andamento della gara ha rispecchiato l'andamento della stagione 2009. VOTO dal 5 al 6

Da: santino
Data: 10/11/2009 20:07:12

Commento:

Come sempr bravi a tutti gli organizzatori , bel percorso , tutto perfetto. Zaini ha temtato d vicere l'ecologica ma ha ceduto di schianto all'ultimo km , peccato il prossimo anno potrai farcela. Il ruper è riuscito ad arrivare prima che togliessero lo striscione dell'arrivo BRAVISSIMO.

Da: Webmaster
Data: 10/11/2009 15:57:36

Commento:

Pubblicate le foto, ma quanto tempo c'è voluto! Ora aspettiamo tanti commenti e... anche critiche, se necessario.

Da: Webmaster
Data: 10/11/2009 15:04:35

Commento:

@Mirko: stiamo caricando le foto, sono tante perché voi eravate tanti... bravi tutti!!!

Da: jonathan
Data: 10/11/2009 14:51:48

Commento:

bellissima gara molto dura,però nonostante i pochi chilometri nelle gambe un ottimo risultato per me.un saluto a scric e raffa

Da: mirko
Data: 10/11/2009 14:20:15

Commento:

non si vedono le foto e' un vero peccato comunque un percorso molto piacevole a parte la partenza tutti assieme

Da: Webmaster
Data: 15/10/2009 16:00:52

Commento:

Grazie Kathy del tuo bellissimo racconto. Al di là dell'aspetto agonistico e sportivo, hai colto l'essenza pura della nostra campagna che sa offrire bellissimi scorci. Ci spiace molto per l'incidente occorso, ma ci auguriamo che non sia un ostacolo e speriamo di rivederti anche nelle prossime edizioni.

Da: Webmaster
Data: 10/10/2009 08:39:34

Commento:

Buongiorno a tutti, qui, come di consueto, potete lasciare vostri commenti sulla gara o critiche sull'organizzazione.