Polisportiva Madignanese

Cerca

Webmaster

Trovaci su Facebook

Contenuto

Testata: La Provincia

Data: lunedì 28 novembre 2016

Premi Spaséta

Il ciclismo esalta tutti i suoi talenti

Al Centro sportivo Stradivari la consegna degli Oscar con l’ospite Bettini. La famiglia Gagliardi ha messo grande passione anche nella 38ª edizione

CREMONA - Un altro colpo di Spaséta, per celebrare nuovi talenti rampanti e chiudere in grande stile la stagione del ciclismo cremonese. La 38esima edizione dei Premi Spaséta - gli Oscar del nostro ciclismo — è stata incorniciata dall’arrivo dell’ex campione del mondo e olimpico Paolo Bettini, che nella sala gremita del C.S. Stradivari ha raccontato, rievocato, scherzato, emozionato. Un ospite speciale per una festa memorabile, organizzata con la solita irriducibile passione dalla famiglia Gagliardi. Perché i ‘Premi Spaséta’ sono questo: amore per la bicicletta, prestigio, ritualità, una tradizione che si allunga anno dopo anno, che segna il tempo e illumina le stelle del ciclismo provinciale. I volti da copertina della stagione 2016 hanno sfilato sul palco, uno dopo l’altro, caricati dagli applausi del popolo del ciclismo. All’under 23 Jalel Duranti (Viris Maserati) è andato il premio di miglior dilettante forte di due successi, il nipote d’arte Stefano Baffi (neo-corridore della Colpack) è stato eletto miglior juniores a coronamento di un’annata che l’ha visto elevarsi a ‘faro’ del movimento. Diego Bosini (Cc Cremonese 1891) negli Allievi, Mattia Chiodo (Corbellini, dal 2017 alla Trevigliese) negli Esordienti del 2° anno e Filippo Negri (Madignanese) esordiente del 1° anno hanno completato la lista dei vincitori nelle categorie giovanili. Al soresinese Andrea Rocco Morandi (Ms Bike) è stato consegnato il premio alla memoria di Giampietro Tambani, mentre altri premi speciali sono andati al comandante della Polizia locale Pierluigi Sforzae alle quattro ‘regine’ del ciclismo femminile cremonese: Marta Cavalli, Elena Bissolati, Anna Pedroni e la campionessa italiana dei 500 Miriam Vece, ieri assente a causa dell’impegno all’estero con la Nazionale su pista. La consegna degli omaggi ai minicorridori delle formazioni Giovanissimi provinciali (Cc Cremonese, Cremasca, Imblaplast, Madignanese, Gioca in Bici Oglio-Po), tutti ben felici di mettersi in posa con l’idolo Bettini, ha chiuso in modo festoso e colorato la mattinata. Ricca e prestigiosa anche la lista degli ospiti. Agli ‘Spaséta’ erano presenti il professionista della Fdj Jacopo Guarnieri (uno che non dimentica mai le proprie radici), il consigliere nazionale Fci Corrado Lodi , il presidente del Comitato provinciale Antonio Pegoiani, l’assessore Mauro Platé, il delegato CONI Achille Cotrufo e il presidente del Panathlon Giovanni Radi (GIANLUCA CORBANI)